impressioni di una domenica (quella appena passata)

mi sento come una balena arenata sulla riva di un’isola deserta. sbatto la coda sulla battigia e respiro affannosamente, ho gli occhi rossi e lo sguardo assente. mi guardo attorno, non c’è nessuno, che bellezza, sono sola, solo palme, granchi e il mare. subito dopo, però, penso anche che morirò sola, tra poco, qui, da brava balena arenata sulla riva di un’isola deserta, e penso “meglio morire soli che male accompagnati”, così, tanto per nascondere a me stessa che ho paura. a un certo punto qualcuno si mette a suonare il pianoforte, la musica è talmente alta e impetuosa che sovrasta l’urlo del mare, e io sbatto la coda a tempo e forse – non lo so perché non ho mai visto una balena farlo -, ma forse sorrido.

poi torno alla realtà e mi chiedo se era tutto un sogno. per bacco, ovvio che era un sogno, ma sognavo a occhi aperti o chiusi? forse a occhi aperti, e allora cazzo sì, solo in quel momento ho capito che doveva essere roba tosta.

Annunci

6 pensieri su “impressioni di una domenica (quella appena passata)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...