TEMPUS FUGIT – RELAX: MA ANCHE NO

Ribloggo: TEMPUS FUGIT – 20/07/2014

FORGIVE BUT NOT FORGET

Questo è il racconto di una persona che non ha meta.
Quello che fotte la vita delle persone che non hanno una meta è il tempo, o meglio la percezione di esso. Tempus fugit – “devi fare, fare, fare, arrivare, sbrigati, fai, produci, concludi” – ansia. Io non riesco a vivere così, e se ci riesco sono tremendamente infelice.
Ma il tempo è un’illusione, e questa non è filosofia. Tutto ciò che sappiamo è che esiste un passato e un presente. Il futuro non esiste finché non si palesa, quindi in teoria non esiste mai.
Si vive nel passato attraverso i ricordi, talvolta ancorati alla paura di dimenticare e di andare avanti o all’incapacità di farsene una ragione.
Ma tempus fugit.
Il presente è inafferrabile se vivi nel passato. A me è successo di rimanerci intrappolata. La percezione che ne ho avuto è stata come camminare in un…

View original post 800 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...